News

Nuovo Piano Transizione 5.0

/ /
Posted By
/
Comment0
/

Il nuovo Piano Transizione 5.0 è finalizzato a sostenere il processo di trasformazione digitale ed energetica delle imprese italiane, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico, dalla dimensione e dal regime fiscale adottato per la determinazione del reddito d’impresa.

Sono agevolabili gli investimenti sia in beni materiali e strumentali nuovi, sia informazione del personale purché finalizzata all’acquisizione o al consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per l’attuazione della transizione digitale ed energetica dei processi produttivi.

Oltre alla linea dedicata ai beni strumentali, la misura prevede anche due linee dedicate ai sistemi per autoproduzione e autoconsumo di energia purché questi investimenti facciano parte di un progetto di innovazione che preveda l’acquisto di beni strumentali.

Il credito di imposta è riconosciuto per i nuovi investimenti effettuati nel biennio 2024-2025 a patto che le innovazioni realizzate comportino una riduzione dei consumi energetici dell’unità produttiva di almeno il 3%.

Il credito di imposta è pari al:
35% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
15% della spesa per gli investimenti superiori a 2,5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro;
5% della spesa, per gli investimenti superiori a 10 milioni di euro e fino al limite massimo di 50 milioni di costi ammissibili per anno per ciascuna impresa beneficiaria.

Tale beneficio può potenziarsi fino al 40% e 45% in caso di una riduzione dei consumi energetici sia superiore al 6% e al 10%.

Contattaci scoprire di più

+ (39) 02 84176 495

Ricevi maggiori informazioni